Ultimo aggiornamento 20/06/18

PROGRAMMA

Copertina comunicati stampa

GIOVEDì 19 LUGLIO


ore 9.30 e 11

Piscina Comunale CORTONA CAMUCIA

Riservato ai ragazzi del campo estivo

mini mix


il flauto magico

Di Gianni Micheli


Ispirato a Il flauto magico di W. A. Mozart

Con Gianni Micheli (voce narrante); Eleonora Lucci (flauto); Lea Mencaroni (corno inglese). Produzione Officine della Cultura

Una rilettura contemporanea della favola di Schikaneder, che da oltre 200 anni non smette di incantare, dedicata ai bambini di oggi e ai Mozart di domani.

ORE 17.15

Centro Sant’Agostino

GLI INCONTRI DI CORTONA

Potere alla poesia

Reading di Valerio Magrelli

Parlando di poesia, Valerio Magrelli cita spesso la definizione che ne dà Iosif Brodskij: “autentica meta antropologica, in quanto espressione di massima solidarietà linguistica”. Ineffabili e mutevoli, le parole che compongono i versi poetici sembrano tanto eteree quanto solidamente ancorate al reale. Tutta la forza che racchiudono in un appassionante reading.

ORE 18.15

Centro Sant’Agostino

GLI INCONTRI DI CORTONA

Negli abissi e ritorno

Con Pietro Grossi

Letture con musica dal vivo tratta dai “The Doors”
Matteo Urro (voce); Filippo Regoli (chitarra); Giacomo Bianchi (batteria); Gianluca Caprili (tastiera)

Penna precisa come un bisturi, Pietro Grossi ricrea le atmosfere horror del suo ultimo romanzo per guidare il pubblico tra le contraddizioni dell’essere umano, mostrando quanto può essere sottile e impalpabile il confine che separa ragione e desiderio, coraggio e incoscienza, attrazione e pericolo.

ORE 19.15

Centro Sant’Agostino

GLI INCONTRI DI CORTONA

In un certo senso

Con Andrew Sean Greer, Elena Dal Pra e Anna Cherubini

“Un libro generoso, musicale nella prosa ed espansivo nella struttura e nella portata, sull’invecchiare e sulla natura essenziale dell’amore”. Con queste parole su Less la giuria del Premio Pulitzer ha indicato nel 2018 Andrew Sean Greer come vincitore del prestigioso premio. Lo scrittore ed Elena Dal Pra, traduttrice della versione italiana, moderati da Anna Cherubini, ripercorrono il folle e fantasioso “giro del mondo” del protagonista, in bilico tra due culture che si incontrano e si confrontano sul terreno della parola.

ORE 21.15

Piazza Signorelli

A pagamento

THE MIX SHOW

OUVERTURE, Rhapsody in Blue & West Side Story

Orchestra della Toscana in collaborazione con Orchestra Giovanile Italiana dirette da Timothy Brock

Con Federico Colli (pianoforte); cantanti Eleonora Facchini, Luca Giacomelli Ferrarini, Giuseppe Verzicco, Simona Di Stefano, The Pilgrims Gospel Choir, maestro del coro Gianni Mini

ROSSINI Il barbiere di Siviglia, ouverture
GERSHWIN Rhapsody in blue per pianoforte e orchestra (versione originale 1924)
ROSSINI L’Italiana in Algeri, ouverture
BERNSTEIN da West Side Story | Symphonic dances | Concert suite n.2

Fortemente rappresentativa della realtà newyorkese, George Gershwin si riferiva alla “Raspsodia in blu” come al “caleidoscopio musicale d’America”. I professori d’orchestra dell’ORT assieme ai giovani musicisti dell’Orchestra Giovanile Italiana, diretti da Timothy Brock – uno dei massimi esperti al mondo nel campo della musica per film – accompagnano l’interpretazione di Federico Colli sul palco di Piazza Signorelli. Completano l’assaggio della cultura musicale d’oltreoceano alcuni pezzi tratti dal musical West Side Story di Leonard Bernstein. Le due celebri melodie che hanno ispirato il “grande cinema” sono intervallate da due famose ouverture rossiniane - Il Barbiere di Siviglia e L’Italiana in Algeri. Un omaggio al compositore per l’anniversario dei 150 anni dalla sua morte.

ORE 23.30

Teatro Signorelli

VISIONS

In lingua inglese con sottotitoli in italiano

Proiezione del documentario Boom for Real

Di Sara Driver
Distribuzione italiana: Feltrinelli Real Cinema

La fusione delle arti, la sperimentazione, il fermento culturale: l’epoca è il 1978 e il teatro è New York, epicentro di una comunità di giovani artisti in cui muove i primi passi Jean-Michel Basquiat. Boom for Real ripercorre i momenti chiave di questo periodo e apre una finestra sulla vita del pittore e writer statunitense, tra i maggiori esponenti del graffitismo americano, emblema di una generazione in cerca di una nuova forma d’espressione.

SEGUICI SU: